Il territorio

Dragoncello è una frazione di Roma Capitale, situata in zona Z.XXXII Acilia Nord, nel territorio del Municipio Roma X.

È delimitata a sud-est dalla zona di Dragona, a sud-ovest dal Villaggio San Francesco, a nord dal fiume Tevere e a sud da via dei Romagnoli.

Origine del nome

La scelta del nome si suppone fu attribuita da Papa Gregorio IV (827-844) Il pontefice diede il nome di Colonia Draconis al territorio perché sembra che la zona fosse popolata da diversi esemplari di serpente regina: la Dracona. Alcune fonti, invece, citano la presenza in zona della pianta Artemisia dracunculus, comunemente nota con il nome di dragoncello, da qui il nome al territorio.

Valenze storico naturalistiche:

Villa di Dragoncello (sito G). Villa del VI-IV secolo a.C. Resti di un edificio per attività produttiva.

Villa di Dragoncello (sito A), accesso da via Francesco Buzomi. Villa del II-I secolo a.C. Villa con parte residenziale e produttiva.

Villa di Dragoncello (sito F), accesso da viale Alessandro Ruspoli. Villa del I secolo a.C. Villa con parte residenziale, produttiva e impianto termale

Villa di Dragoncello (sito C), accesso da viale Alfredo Ottaviani. Villa dell’età imperiale.

Torre medievale di Dragoncello ubicata sull’altura dell’omonimo casale sulle rive del Tevere

Vasta area all’interno della Riserva del Litorale Romano ricca di valenze naturalistiche che include la cd. Valle di Enea ed il costone di Dragoncello.

Parchi e giardini

Parco Vittime del Razzismo : La grande area verde è compresa tra viale Alfredo Ottaviani, via Osteria di Dragoncello, via Vincenzo Petra e via Ferdinando Cento. Il parco è dotato di un’area giochi per bambini, panchine e di una pista ciclabile di circa 7,2 km.

Pin It on Pinterest