“Mi riscatto per Roma”, continua il progetto: detenuti al lavoro per manutenzione urbana in periferia

“Mi riscatto per Roma”, continua il progetto: detenuti al lavoro per manutenzione urbana in periferia

Tematica: Sociale – Opere e manutenzione della Città – Sindaca

29 gennaio 2019

 

Detenuti al lavoro sulle strade di Roma per pulire caditoie e rifare la segnaletica orizzontale. Prosegue il progetto Mi riscatto per Roma per il reinserimento socio-lavorativo portato avanti da Roma Capitale e Ministero della Giustizia, con il coinvolgimento della casa circondariale di Rebibbia.

Nel quartiere di Torre Spaccata, nel Municipio VI, questa mattina 24 detenuti sono stati impegnati su via Mario Lizzani e via Ermanno Ponti in lavori di manutenzione viaria: dal rifacimento della segnaletica orizzontale alla pulizia delle caditoie fino alla sistemazione di sedi stradali. A supportarli, personale di Autostrade per l’Italia SpA con cui il Campidoglio nei mesi scorsi ha firmato una sottoscrizione di intenti. La concessionaria autostradale ha formato i detenuti per un periodo di tre mesi, fornendo l’equipaggiamento e la strumentazione necessaria per realizzare le attività.

Nelle prossime settimane sono previsti ulteriori interventi nei Municipi VI, XI XIII, dal Quartaccio all’Aurelio passando per Corviale. Queste le strade interessate: via Poggio Verde, via Giuseppe Partini, via Luigi Ferretti, viale dei Romanisti, via Vinovo, via del Quartaccio, via di Valle Aurelia.

Roma Capitale ha già avviato un progetto di reinserimento socio-lavorativo dei detenuti, impegnati in interventi di ripristino del decoro di parchi e giardini: si sono occupati dello sfalcio e della pulizia di diverse aree verdi, dal Parco di Colle Oppio a Parco Schuster.

Nell’ambito di questo progetto, abbiamo presentato una richiesta di adesione . Il nostro Parco Vittime del Razzismo versa in condizioni deplorevole e l’intervento di un gruppo di detenuti all’interno di questo progetto potrebbe essere auspicabile

Pin It on Pinterest