venerdì, Aprile 12, 2024

Il Quartiere

Dragoncello è una frazione di Roma Capitale, nel territorio del Municipio Roma X, sorge sul lato nord di viale dei Romagnoli, tra le frazioni di Villaggio San Francesco a est e Dragona a ovest.

Origine del nome

La scelta del nome  si suppone attribuita a Papa Gregorio IV (827-844) Il pontefice diede il nome di Colonia Draconis al territorio perché sembra che la zona fosse popolata da diversi esemplari di serpente regina: la Dracona.

Alcune  fonti, invece,  citano la presenza in zona della pianta Artemisia dracunculus, comunemente nota con il nome di dragoncello, da qui il nome al territorio.

In occasione della costruzione del nuovo quartiere di Dragoncello, una campagna preliminare di scavi salvaguardò ben otto aree archeologiche relative a fattorie e ville rustiche di età repubblicana.

Le villae rusticae non erano particolarmente sontuose ma sicuramente di proprietà di benestanti.

Siti archeologici

Villa di Dragoncello (sito G). Villa del VI-IV secolo a.C.

Resti di un edificio per attività produttiva.

Villa di Dragoncello (sito A), accesso da via Francesco Buzomi. Villa del II-I secolo a.C. Villa con parte residenziale e produttiva.

Villa di Dragoncello (sito F), accesso da viale Alessandro Ruspoli. Villa del I secolo a.C. Villa con parte residenziale, produttiva e impianto termale

Villa di Dragoncello (sito C), accesso da viale Alfredo Ottaviani. Villa dell’età imperiale. Villa scavata nel 2011-2012

Area naturale

Parco Vittime del Razzismo : La grade area verde è intitolata alle vittime del razzismo, è compresa tra viale Alfredo Ottaviani, via Osteria di Dragoncello, via Vincenzo Petra e via Ferdinando Cento. Il parco è dotato di un’area giochi per bambini, panchine e di una pista ciclabile.

Pin It on Pinterest